Riot of darkness

Tu lo fai per me
io lo faccio per te
nell unico momento
in cui dovremmo essere egoisti

E raccoglievo i tracciati dei miei viaggi, dei miei battiti cardiaci
per raggiungerti.
Sentivo l’inchiostro sulla pelle fino al cuore, fino ad averti vicino.

Ogni tuo neo racconta la storia delle mie dita che l’hanno percorso dalle tue labbra al collo, alla nuca , alla tua schiena fino al tuo ventre spento.

E sulla tua pelle resta il mio profumo che non si nasconde con un altro odore… ma resta impresso senza sparire. 

Potrei essere ovunque ma non starò mai bene finchè non troverò il mio posto nel mondo. E credo siano le tue braccia.

Se vorrò tenerti
se vorrai tenermi
ci ritroveremo qui
tra queste mura
a trattenere i respiri
a rubarci i sogni
a ricucire gli strappi sul cuore
gli strappi del distacco
lacerati dalla mancanza

Ho chiuso i pezzi di me in una scatola di legno, avvolti in un filo rosso. L ho lasciata sul letto per quando tornerai 

Ho chiuso i pezzi di me in una scatola di legno, avvolti in un filo rosso. L ho lasciata sul letto per quando tornerai 

Si sono rotti gli argini degli occhi pieni di speranza. Si sono rotti gli argini del cuore che pulsava amore.

Fanculo a chi vuole l’amore
ma non sa lottare
e non crede nel coraggio e nella paura
accontentandosi di un avventura

Non lo senti scricciolare il mio cuore ad ogni passo mentre vai via?

Scappi dai miei occhi
perchè dentro ho una voragine
che non ti lascia andare via
perchè ha la forma di te

Quante volte ti ho guardato con gli occhi del bisogno                                                 ti ho teso l’infinito affinchè tu potessi prenderlo                                                          e percorrendolo finire dentro me

     Ma la via era interrotta, spezzata, smarrita                                                           e le tue dita si sono fermate silenziose                                                             incapaci di attraversare ancora la pelle senza fare male.

riotofdarkness:

Quando ami con tutta te stessa non puoi far altro che distruggere te stessa per liberartene. 

E quando non resterà niente di me forse non resterà niente neanche di te e di me e te insieme.

19 Agosto 2014 ♥ 9 note           Reblog    
reblogged from riotofdarkness

Ho chiuso il cuore in quell’enorme fortezza quando ti ho detto ” E allora non baciarmi. Non baciarmi così se non vuoi prendermi” e nei tuoi occhi ho visto il vuoto, la rassegnazione, una luce che si spegne, un respiro che sa far tacere. L’ho chiuso e ho lanciato a te la chiave che butterai via come i miei occhi, come il mio corpo mai stanco di donare amore.